Translate

lunedì 18 settembre 2017

ANTEPRIMA: Locked in Silence di Sloane Kennedy Pelican Bay#1

Ciao a tutti, oggi torno a parlare di Sloane Kennedy, l'autrice rivelazione per me di questo 2017 ^_^
Ormai leggo ogni cosa che scrive!
Il libro di cui vi parlo oggi fa parte di una nuova serie, Pelican Bay.
Ringrazio l'autrice per avermi dato l'opportunità di leggerlo in anteprima e parlarvene.

La trama:

I’ve spent years hoping someone would finally hear me. It’s easier not to try anymore…
Ten years after leaving his small Minnesota hometown in his rearview mirror for what Nolan Grainger was sure would be the last time, life has decided to throw the talented musician a curveball and send him back to the town he lived in but was never really home.

At twenty-eight, Nolan has traveled the world as a successful concert violinist with some of the best symphonies in the country. But success breeds envy, and when Nolan’s benefactor and lover decides Nolan has flown high enough, he cruelly clips Nolan’s wings. The betrayal and ensuing scandal leaves the violinist’s career in shambles and with barely enough money to start fresh somewhere beyond his vindictive ex’s powerful reach. But just as he’s ready to get his life back on track, Nolan gets the call he’s been dreading.

After a stroke leaves his father a partial invalid, duty-bound Nolan returns to Pelican Bay and a life he’s spent years trying to forget. When he’s forced to use the last of his own money to keep from losing the family home, desperation has him turning to the one man he’d hoped never to see again…


Even if I could speak, there wouldn’t be anyone there to listen…
Pelican Bay’s golden boy, Dallas Kent, had the quintessential perfect life. Smart, gorgeous, and popular, the baseball phenom was well on his way to a life filled with fame and fortune. But more importantly, he had a one-way ticket out of Pelican Bay and far away from the family who used love as currency and whose high expectations were the law of the land. But a stormy night, sharp highway curve and one bad decision changed everything, leaving Dallas with nothing.

Because the accident that took his parents, his future and his crown as the boy who could do no wrong, also stole his voice.

Despised for the horrific wreck that ended the lives of two of Pelican Bay’s most respected residents, Dallas has retreated to a secluded stretch of land where he’s found refuge in a menagerie of unwanted animals that don’t care that he once had the world at his feet or that he’ll never speak again.

But when the quiet, bookish boy he wasn’t allowed to notice in school suddenly reappears ten years later at Dallas’s wildlife rehab center in desperate need of a job, Dallas is thrust back into a world he’s worked hard to escape.

Dallas’s silence was supposed to send Nolan scurrying, but what if Nolan ends up being the one person who finally hears him?

Will two men who’ve been fleeing from the past finally come home to Pelican Bay for good or will the silence drive them apart forever?



Questa è una storia dolcissima, i due protagonisti, Dallas e Nolan sono due uomini emarginati dalla società in cui vivono che lottano per far sentire la propria voce.

Nolan non tornava a Pelican Bay da anni, da quando dopo il diploma è scappato alla Juliard ed è diventato un violinista di successo.
Ma è costretto a tornare nella piccola cittadina del Minnesota a causa dell'ictus che ha colpito il padre anziano e dello scandalo che ha segnato per sempre la sua carriera di musicista.
Nolan odia la piccola comunità di Pelican Bay, per lui rappresenta solo una lunga serie di episodi di bullismo che hanno segnato i suoi anni di scuola, unito all'assenteismo dei suoi genitori; fa di tutto per aiutare suo padre e sua madre, cerca perfino un lavoro, anche il meno pagato possibile pur di rimettere in sesto i suoi e provare a tornare alla sua vita.
Ma la comunità di Pelican Bay non sembra disposta ad accettare il "finocchio musicista" che per di più è accusato di furto.

L'unico che decide di aiutarlo è Dallas Kent.

Dallas era una stella super popolare durante il liceo, amato e idolatrato da tutti, con una famiglia da copertina e la vita perfetta; il suo futuro  già segnato, con una rosea carriera nel mondo del baseball.
Ma un terribile incidente gli ha devastato la vita, lasciandolo orfano e soprattutto senza  voce.

Anche con lui Pelican Bay non è stata clemente: accusato dell'omicidio dei suoi genitori e di alcolismo, è stato allontanato e isolato per dieci anni.
Dallas però ha trovato conforto nell'aiutare gli animali feriti, costruendo un centro di assistenza e degenza, un luogo dove può stare in santa pace a godersi il silenzio che lo circonda.

Decide di aiutare Nolan perchè si ricorda di quel ragazzino pelle e ossa che veniva bullizzato durante il liceo e si sente in colpa perchè pur non avendo mai preso parte agli abusi, non è nemmeno mai intervenuto per difenderlo.

Nolan rimane stupito quando scopre che il popolare Dallas Kent è rimasto a Pelican Bay e rimane ancora più sconvolto quando scopre i danni fisici che l'incidente gli ha causato; quello che gli fa più male però è vedere e sentire i commenti della gente, che lo definisce un'assassino.
Dallas e Nolan sono due anime inascoltate che nel silenzio che li circonda, riescono a trovarsi, ascoltarsi e innamorarsi.
Il filo conduttore della storia è la voce e i mille modi in cui sentiamo il bisogno di comunicare e farci ascoltare: Dallas lo fa attraverso l'amore e l'affetto che prova per gli animali, mentre Nolan lo esprime attraverso la musica e il suo incredibile talento con il violino.

"You HEAR me Nolan. Ypu hear me like no one ever has before. Even when I had a voice to listen to, no one heard me.
I need you to hear me now.
I need you to do this one thing for me....for us."

Questa nuova serie conferma ulteriormente per me l'enorme talento di questa autrice, che sa sempre emozionarmi e dare una profondità e uno spessore ai suoi personaggi.
Adesso, non sono più dipendente solo dai Protectors ma anche dai ragazzi di Pelican Bay, di cui non vedo l'ora di leggere il secondo volume ^_^
























lunedì 28 agosto 2017

ANTEPRIMA Il Secondo Raccolto di Eli Easton

Buongiorno a tutti, oggi vi parlo di un libro in uscita oggi per Dreamspinner che ho avuto la possibilità di leggere in anteprima.
Sto parlando di Il Secondo Raccolto di Eli Easton.

                                             Adoro la cover, racchiude l'essenza del libro

La trama:

Un libro della serie Storie dalla contea di Lancaster

Per tutta la vita David Fisher ha seguito le regole. Nato in una famiglia mennonita, ha sempre obbedito al volere del padre: ha preso in mano la fattoria di famiglia, si è sposato, ha avuto due figli. Ma ora che è rimasto vedovo e che entrambi i figli sono al college, continua a gestire la fattoria tutto solo e senza gioia, contando i giorni di una vita vissuta a metà.

Christie Landon è un graphic designer, nato e cresciuto a Manhattan. È il tipico ragazzo gay che ama far festa, ma sente il bisogno di un cambiamento. Ha ormai trent’anni e ha capito che è il momento di crescere e pensare al futuro. Quando il suo migliore amico va in overdose, Christie decide di prendersi una pausa dalla città. Si trasferisce in una casetta in Pennsylvania, nella contea di Lancaster, per riposare, recuperare le forze e riflettere.

La vita di campagna però è noiosa, nonostante le sbirciatine al muscoloso uomo brizzolato della porta accanto. La creatività di Christie lo porta ad appassionarsi alla cucina, così decide di proporre al vedovo un accordo per condividere i pasti e le spese per i prodotti di prima necessità. David accetta e subito la strana coppia si ritrova ad apprezzare enormemente quei momenti in comune.

Christie mette a dura prova i limiti del piccolo mondo di David e riporta a galla emozioni che l’uomo ha sepolto anni prima. Se David riuscirà a liberarsi del proprio passato, potrà cogliere una seconda occasione per la felicità.

David Fisher è un uomo vedovo con due figli adulti, che vive nella contea di Lancaster in Pennsylvania e gestisce la fattoria di famiglia fin da giovanissimo a seguito della morte del padre.
La sua comunità è di religione mennonita e David per tutta la sua vita ne ha seguito le rigide regole, credendo solo così di poter vivere felice; ma adesso che è vedovo e i figli sono grandi, si sente solo e gestire la fattoria non gli basta più, vorrebbe vivere provando a fare tutte quelle cose che desiderava da giovane come viaggiare o studiare.
Mi ha fatto venire in mente una farfalla in una teca, schiacciata dal peso di quello che la gente si aspetta da lui.

Christie Landon invece è nato e cresciuto a Manhattan, conducendo una vita senza troppe regole morali; una sera però il suo migliore amico rischia di morire per un'overdose e questo spaventa talmente tanto Christie, che decide di dare una svolta alla sua vita e si trasferisce nella contea di Lancaster, a casa della defunta zia, per riflettere e decidere cosa fare.

Qui incontra il vicino di fattoria, David e tra i due inizia una timida amicizia perchè Christie, vedendo la solitudine dell'uomo, decide di cucinare per due per dividere le spese e farsi compagnia.
David accetta volentieri perchè Christie è un cuoco accezionale e finalmente ha qualcuno con cui parlare e fare amicizia; dentro di sè sa che le persone potrebbero pensare male di questa innocente relazione, ma sta talmente bene con Christie, come può essere sbagliato?

Stare con Christie era come camminare sulla sabbia: esotico, interessante, quasi una fantasia. 
E poi arrivava il linoleum, ovvero la realtà quotidiana, ordinaria e inevitabile, che faceva da base a tutta la sua vita.
Passare dall'uno all'altra creava un gran caos.

 Ho trovato tenerissimo il modo in cui David si comporta con Christie, perchè si capisce che ha proprio bisogno di contatto umano, senza secondi fini e infatti è totalmente ignaro dell'omosessualità del ragazzo: questo fino a che non arriva il figlio di David, Joe, che inizia a insinuare il rapporto tra i due uomini.
Christie si sta affezionando molto a David ma sa che le probabilità di una svolta romantica e soprattutto del lieto fine sono molto remote, viste le convinzioni religiose di David e la comunità dove vivono.
E invece David, proprio dopo il confronto con Joe, fa chiarezza sui suoi sentimenti e si "butta" in questa nuova relazione con Christie.

Se era una cosa sbagliata, allora David sarebbe stato ben lieto di andare all'inferno, perchè nient'altro al mondo nutriva la sua anima allo stesso modo.
Gli venne quasi da singhiozzare al pensiero di tutto il tempo in cui si era negato quel piacere.
David è un personaggio bellissimo, capitolo dopo capitolo lo vediamo rinascere, prendere coscienza di sè e iniziare a scegliere per il suo stesso bene e non per compiacere gli altri.
Nel momento in cui sceglie Christie, non rinnega mai questa scelta, la persegue fino alla fine, affrontando man mano tutte le conseguenze.

Una storia di seconde possibilità, che ci insegna che non conta l'età o quello che si è fatto fino a quel momento, se sentiamo il bisogno di cambiare e prendere strade nuove, dobbiamo seguire il nostro cuore.

"...Mi chiedevo solo se tu volessi qualcosa di diverso".
David deglutì. Aveva desiderato molte cose diverse nel corso degli anni. 
Ma in quel momento solo una contava davvero.
"Voglio te" disse a bassa voce.
Gli occhi di Christie assunsero una sfumatura più scura, la sua espressione si addolcì.
Il pomo d'Adamo che saliva e scendeva.
"Anch'io ti voglio"
Terminarono di cenare in silenzio.
























domenica 27 agosto 2017

Anteprima: Ritrovare Kyle di Sawyer Bennett

Ciao a tutti, oggi vi parlo di Ritrovare Kyle di Sawyer Bennett, tradotto e pubblicato da Triskell, in uscita domani 28 agosto ^_^





La trama:

Quando hai vissuto la tua vita come un criminale…
Quando hai fatto delle cose orribili …
Quando la tua anima è diventata oscura e sporca…
Il cammino verso la redenzione inizia dove meno te lo aspetti.

Kyle Sommerville si nasconde e non vuole essere trovato da nessuno. Certamente non dalla sua eccentrica vicina, uno spirito libero che è riuscita ad aprire una breccia attraverso le mura che si è costruito attorno. Ma l'indomabile volontà di Jane Cresson e la sua insaziabile curiosità riguardo al suo solitario vicino fanno sì che per Kyle sia impossibile rimanere immerso nel suo mondo fatto di oscurità.

A poco a poco, Jane riesce ad aprire il suo guscio.
Giorno dopo giorno, lo fa sorridere un po’ di più.
Notte dopo notte, entrambi scoprono un piacere che non sapevano potesse esistere.

Quando il terribile passato di Kyle viene alla luce, Jane comincia a pensare che sia troppo per lei. Può il suo amore per quell’uomo spezzato aprirgli finalmente la strada verso la redenzione o l'oscurità di Kyle spegnerà ogni speranza che ripone in lui?

Ogni tanto mi piace mettere da parte i miei protagonisti MM e ho scelto questo libro proprio perchè mi incuriosiva la trama.

Kyle e Jane. Due persone che più differenti non si può.

Kyle è stato per cinque anni infiltrato in una banda di motociclisti e adesso che è riuscito a sgominare l'organizzazione, è stato messo sotto protezione in attesa del processo; lui si sente perso, non sa più chi è realmente, non riesce a distinguere la persona che era da quella che è stato costretto a diventare, abituato alla durezza e la violenza, non vede più la luce.
Viene trasferito nella piccola cittadina di Misty Harbor, nel Maine, in attesa del processo e lui non vuole altro che solitudine e silenzio per poter espiare i suoi peccati.
Ma poi nella sua vita compare Jane.

Jane è un insegnate di arte, dipinge nel tempo libero, ha sempre vissuto a Misty Harbor, vive un esistenza tranquilla e se vogliamo piatta, ma lei è soddisfatta così, non cerca altro, sta bene con sè stessa.
Appena incrocia l'affascinante vicino di casa tatuato però non può rimanere indifferente: l'uomo è bello da morire e quell'alone di mistero la affascinano, quindi decide di farsi avanti.

Kyle all'inizio fa di tutto per scoraggiare la ragazza da qualsiasi contatto o comunicazione perchè non vuole farsi coinvolgere da nessuno, ma Jane non demorde e a colpi di citazioni cinematografiche lo fa capitolare e iniziano a interagire.

Ho adorato i tentativi di Jane per diventare amica di Kyle perchè genuini e sinceri e secondo me è proprio questo che fa aprire a poco a poco l'uomo; Kyle ha paura di "sporcare" la candida innocenza di Jane, ma parlare e aprirsi con la ragazza lo fa stare bene e gli fa tornare a galla parti del vecchio sè stesso che credeva di aver perso.

Ma i fantasmi e gli incubi di Kyle ci sono sempre e prima o poi dovrà farci i conti; come prenderà Jane la cruda verità sulla precedente vita di Kyle? riuscirà ad accettare il vero Kyle? e Kyle riuscirà a ritrovare il vero sè stesso e la redenzione per il suo passato?

Ho apprezzato la scelta di scrivere di due persone così opposte, luce e ombra, pulito e sporco.
Jane è una ragazza di una semplicità estrema e lo scrivo con la connotazione più positiva possibile e questo si contrappone a Kyle, che invece è pieno di problemi e dal passato difficile.

Una lettura piacevole e che vi consiglio ^_^






mercoledì 23 agosto 2017

Gabbia per Uccellini di S.M.May

Ciao a tutti, oggi vi parlo di Gabbia per Uccellini di S.M.May.





La trama;


Mai sottovalutare un acquazzone di primavera.

Quando Rey Morales, studente all’università di La Salle, Philadelphia, esce a festeggiare l’ultima vittoria della squadra di baseball, può solo aspettarsi una serata rilassante insieme ai compagni e tifosi, piena di musica e birra. Ma la pioggia continua a cadere incessante, e Julien, l'uomo più affascinante di tutto il locale, si offre di accompagnarlo sino al campus.
Che c’è di male ad accettare quel passaggio?
Al suo risveglio, Rey si ritrova senza vie di fuga e senza difese.

Un uccellino chiuso in gabbia,
con un padrone esigente che vuole prendersi cura di lui.
209 notti che valgono una vita.

Quando Matthew Forsyth, ambizioso sostituto procuratore della città, si vede assegnato il caso Morales, può solo pensare che sia iniziato uno dei periodi più fortunati della propria carriera. Niente di meglio che un processo facile e sensazionale, per garantirsi promozioni e successo.
Che c’è di male ad accettare quell’incarico?
Peccato che non sia così facile capire chi, tra la vittima e l’imputato, sia l’individuo più pericoloso in aula.

209 notti su cui manca una verità certa.
Due presunti colpevoli.
Un processo che nessuno vuole vincere davvero.
Una gabbia invisibile che imprigiona ancora.
E un’unica domanda: chi tiene davvero la chiave?



DISCLAIMER: questo non è un romanzo d’amore. Contiene scene esplicite e taluni episodi di violenza psicologica e sesso non consenziente che sono necessari per il contesto, anche se potrebbero risultare fastidiosi per lettori particolarmente sensibili. Lettura +18
Di questa autrice avevo letto alcuni libri nel corso degli anni, prima di aprire il blog, quindi mi ha fatto super piacere essere stata contattata per leggere questa nuova storia.

La storia non è facile, le tematiche affrontate possono suscitare fastidio nel lettore, io però non sono riuscita a staccarmi dal libro fino alla fine, col risultato che sono rimasta sveglia fino alle tre di notte per finirlo.


Il romanzo è raccontato tra passato e presente, tra i giorni di prigionia di Rey e quelli del processo che deve affrontare Matthew.

Rey è un ragazzo con un'esistenza tranquilla, studente del college, con molti amici, che una sera viene affascinato e catturato da Julien, che decide di tenerlo come suo "uccellino".
Per 209 notti Rey sarà in balia di quest'uomo che prova a piegarlo fisicamente e mentalmente per farlo diventare dipendente da lui per sempre.

Il personaggio di Julien l'ho odiato con una forza inaudita perchè proprio quel fascino, che all'inizio conquista, dopo diventa la sua arma migliore per soggiogare e far soffrire Rey.
Un personaggio ben delineato, spietato e dalla mente malata e la scelta di dargli l'accento e le origini francesi l'ho trovata geniale, proprio perchè quella lingua che di solito associamo alla seduzione, qui diventa maligna e perversa.

Rey prova con tutto sè stesso a resistere ai vari tipi di abusi e per quanto a volte la sua mente vacilla, soggiogato dal padrone, trova sempre la forza di ricordare chi è e cosa vuole davvero: la libertà da quella gabbia d'oro.

Matthew invece è un ambizioso sostituto procuratore che si ritrova tra le mani un caso con già il colpevole servito sul piatto d'argento; ma è davvero tutto come sembra? riuscirà a fare chiarezza in un caso che per tutti quelli intorno a lui sembra già chiuso e archiviato?

A livello stilistico ho apprezzato l'alternanza tra passato e presente perchè permette al lettore di "respirare" alla fine di ogni capitolo della prigionia di Rey; il ritmo di quelle scene e la violenza che vi si legge ti catturano (passatemi il termine, ma non essendo riuscita a staccarmi dal libro dall'inizio alla fine, mi sono sentita proprio così, soggiogata dalla mente malata di Julien e ansiosa come Rey di trovare una via di fuga).
I capitoli di Matthew invece sono molto più calmi e riflessivi perchè è lui stesso che deve provare a sciogliere la matassa che sono Julien e Ray e tu lettore ragioni con lui per cercare di capire come si è arrivati all'apice della storia.
S.M.May si è messa alla prova con un tipo di romanzo non facile da scrivere ma a mio avviso ha fatto un ottimo lavoro e le occhiaie che ho oggi lo dimostrano ^_^














martedì 15 agosto 2017

ANTEPRIMA: Illegal Contact di Santino Hassell The Barons #1

Ciao a tutti, oggi vi torno a parlare di Santino Hassell ^_^
Ho resistito un mese senza leggere suoi libri, ma oggi esce Illegal Contact, primo libro della sua nuova serie The Barons, pubblicato da Intermix/Berkeley Romance.

Qui trovate l'intervista che gli abbiamo fatto insieme con Reading Rainbow Books e Love Love Life Book se volete sapere di più di questo autore ( come se non ne avessi già parlato abbastanza)^_^

Ringrazio come sempre A Novel take Pr per avermi dato l'opportunità di leggerlo in anteprima.
Su Instagram è in corso un InstagramBookTour, dove in palio ci sono molto premi ^_^ seguite l'hashtag #IllegalContact per saperne di più ^_^



La trama:

The rules of the game don’t apply off the field in this first Barons novel. 

New York Barons tight end Gavin Brawley is suspended from the team and on house arrest after a video of him brawling goes viral. Gavin already has a reputation as a jerk with a temper on and off the field—which doesn’t help him once he finds himself on the wrong side of the law. And while he’s been successful professionally, he’s never been lucky when it comes to love.

Noah Monroe is a recent college grad looking for a job—any job—to pay off his mounting student debt. Working as Gavin’s personal assistant/babysitter seems like easy money. But Noah isn’t prepared for the electrifying tension between him and the football player. He’s not sure if he’d rather argue with Gavin or tackle him to the floor. But both men know the score, and neither is sure what will happen once Gavin's timeout is over.

Gavin è un giocatore di football nel ruolo di Tight end ( è un ruolo di attacco ma per maggiori informazioni vi rimando al Wikipedia ^_^) che in seguito a una rissa finita in rete, è costretto a sei mesi di arresti domiciliari senza, ovviamente, poter giocare; questo per lui è la parte più dura della condanna, perchè per lui il football è come l'aria, gli ha dato una via di salvezza, lo ha tolto dalla strada e non può pensare di rimanere fermo per un'intera stagione.
 
Gavin è molto bravo come giocatore, non lo è altrettanto nelle relazioni interpersonali: è sempre scorbutico, anche con i fans e per questo, nonostante la bravura non è molto amato dai tifosi; è molto irascibile, odia i riflettori e le uniche persone di cui si fida sono i suoi due compagni di squadra Simeon e Mark, che sono anche gli unici a sapere della sua bisessualità.
Il suo manager però decide che durante i mesi di isolamento, Gavin ha bisogno di qualcuno che si occupi di lui, visto che a causa del suo caratteraccio e temperamento, non si fida di nessuno; il ragazzo prova a opporsi ma nulla da fare, non resta che iniziare i colloqui.



Noah è alla disperata ricerca di un lavoro per saldare il debito studentesco dopo il college e per aiutare suo padre che è stato licenziato da poco; andrebbe bene qualsiasi lavoro pur di guadagnare e per questo motivo a malincuore accetta l'offerta di fare da Assistente Personale (leggi baby sitter) a Gavin Brawley, pur non avendo la minima idea di chi sia e non essendo un appassionato di football.

Il momento durante il colloquio, in cui molto candidamente ammette di non conoscere Gavin Brawley e non seguire il football è esilarante perchè la faccia di Gavin a quella ammissione è impagabile!

I due si detestano cordialmente dal primo momento, ma per motivi diversi sono costretti ad accettare questa convivenza forzata ^_^

Il rapporto tra i due cresce piano piano, con momenti di tensione alternati a momenti divertenti, durante i quali Gavin e Noah imparano a conoscersi ed andare oltre i ruoli che devono interpretare.

Noah riesce a vedere oltre il caratteraccio di Gavin e capisce i motivi che spingono il ragazzo a non fidarsi di nessuno e lo aiuta nel rapporto con i fans, gestendo i suoi social e coniando l'hashtag  
#ThatBrawleySmile
Noah mi ha fatto morire, l'ho adorato da subito, ha un carattere determinato e non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, men che meno da un presuntuoso giocatore di football come Gavin.

Gavin impara a fidarsi di Noah, lo fa entrare nella sua vita e prima ancora di rendersene conto, non vuole più lasciarlo andare via.

E la tensione sessuale? anche quella cresce sempre di più, fino a che io personalmente stavo impazzendo perchè i due ragazzi si girano intorno per settimane prima di decidersi ^_^

Ma come conciliare una relazione tra i due e il loro rapporto Capo/Dipendente?
Noah ha già avuto spiacevoli esperienze in passato e oltretutto Gavin non è dichiarato: come possono rimanere insieme?


Stavolta Santino Hassell ha tirato fuori dal cilindro una classica commedia rosa da leggere tutta d'un fiato; se vi piacciono le storie "slow burn"a tematica sportiva, questo è il libro che fa per voi ^_^




 


Santino Hassell was raised by a conservative family, but he was anything but traditional. He grew up to be a smart-mouthed, school cutting grunge kid, then a transient twenty-something, and eventually transformed into an unlikely romance author.

Santino writes queer romance that is heavily influenced by the gritty, urban landscape of New York City, his belief that human relationships are complex and flawed, and his own life experiences.

Connect with Santino: Website | Twitter | Instagram | FB Group | FB | GR | Tumblr















domenica 13 agosto 2017

The Mystery of Nevermore di C.S. Poe Snow&Winter#1 Audible Version

Ciao a tutti, oggi vi parlo di un audiobook, The Mystery of Nevermore di C.S. Poe.

Qualche settimana fa Anita del blog Le Letture di Anita, ha parlato di questo libro e mi sono incuriosita; siccome però ultimamente faccio fatica a leggere perchè sono alle prese con dei lavori di ristrutturazione nel mio ristorante (long story), ho chiesto alla Dreamspinner se potevo ascoltare la versione audiolibro e loro molto gentilmente hanno acconsentito ^_^

La trama:

It’s Christmas, and all antique dealer Sebastian Snow wants is for his business to make money and to save his floundering relationship with closeted CSU detective, Neil Millett. When Snow’s Antique Emporium is broken into and a heart is found under the floorboards, Sebastian can’t let the mystery rest.

He soon finds himself caught up in murder investigations that echo the macabre stories of Edgar Allan Poe. To make matters worse, Sebastian’s sleuthing is causing his relationship with Neil to crumble, while at the same time he’s falling hard for the lead detective on the case, Calvin Winter. Sebastian and Calvin must work together to unravel the mystery behind the killings, despite the mounting danger and sexual tension, before Sebastian becomes the next victim.

In the end, Sebastian only wants to get out of this mess alive, and live happily ever after with Calvin.
La voce narrante è quella di Derrick McClain, che avevo già avuto modo di ascoltare in How to Be a Normal Person di TJ Klune.

Prima di iniziare, ci tengo a precisare che la storia è un omaggio alla serie Adrien English di Josh Lanyon, quindi se qualche particolare vi suona familiare è per quello ^_^

Sebastian è un uomo sulla trentina affetto da acromatopsia, cioè non è in grado di percepire i colori, vede il mondo intorno a sè in scale di grigi; nonostante ciò vive tranquillamente la sua vita gestendo un negozio di antiquariato con l'aiutante Max.
Ha una relazione da quattro anni con Neill, detective della polizia di New York, con cui però le cose  non vanno proprio benissimo perchè Sebastian è stanco di non poter vivere apertamente la sua relazione, visto che Neill non è dichiarato.

Una mattina, Sebastian si reca a lavoro e trova una macabra sorpresa: qualcuno ha messo un cuore di maiale nel suo negozio, sotto al registratore di cassa.
Sulla scena del crimine arriva il detective Calvin Winter e Sebastian ne rimane da subito affascinato, soprattutto delle sue lentiggini ^_^

Il caso sembra ricollegersi alle novelle di Edgar Allan Poe e Sebastian inizia ad indagare per conto suo, nonostante i mille avvertimenti di fare attenzione di Neil ma soprattutto di Calvin.
Man mano che le indagini proseguono, la relazione tra Sebastian e Neil va sempre più sgretolandosi, soprattutto quando il protagonista deve confermare il suo alibi per un omicidio e deve ammettere per forza la relazione col poliziotto; di pari passo, l'attrazione con Calvin cresce sempre di più ^_^

Ma se con Neill le cose andavano male per la sua paura di fare coming out, come può Sebastian iniziare una nuova storia con Calvin sapendo che il detective è nella stessa identica situazione?

Il rapporto tra Sebastian e Calvin si sviluppa in pochi giorni e questo mi ha fatto un pò storcere il naso perchè, anche se le cose con Neil andavano male, avevano una relazione di quattro anni, che viene messa un pò in secondo piano e l'uomo viene visto un pò come "l'elemento cattivo della situazione".

La storia non è male, un classico mystery col filone di Edgar Allan Poe, mischiato a un pizzico di romance; le somiglianze con la serie di Adrien English, sono molte e a volte si fanno sentire troppo, soprattutto nel modo di usare il sarcasmo che ha a volte Sebastian o l'apparente impertubabilità di Calvin; la cosa che ho apprezzato invece è stata la scelta di usare toni più leggeri e lontani dall'alone di malinconia e solitudine che prova Adrien.
Mi riservo di leggere/ ascoltare il secondo libro per vedere se le dinamiche cambiano e la storia si discosta dai romanzi di Lanyon.












sabato 12 agosto 2017

La Strada per Cripple Valley di Cristina Bruni

Ciao a tutti, oggi vi parlo di La Strada di Cripple Valley di Cristina Bruni, uscito il 4 di agosto per Triskell, che ringrazio per avermi permesso di leggerlo e parlarvene ^_^





La trama:

Jamie Wheetney è cresciuto sentendosi dare dello "strambo" e del
"difettato", con un patrigno che sfogava su di lui tutte le sue
frustrazioni. All'età di undici anni incontra Jonathan Meechum, che lo
salva dai bulli della scuola. Jonathan diventa ben presto il suo unico
amico, il fratello che avrebbe sempre voluto. Il suo tutto. Fino a quando
se ne innamora.

Ma quando una notte nei pressi del fiume Mississippi Jamie dichiara il suo
amore, Jonathan gli volta le spalle, abbandonandolo su una strada. I due
si ritroveranno tre anni dopo in Colorado, nella cittadina universitaria
di Cripple Valley, e dovranno imparare a ricucire il loro rapporto tra
menzogne, rabbia trattenuta e sentimenti mai rivelati.

Adoro le storie di seconde possibilità e rinascita!
Qui abbiamo Jamie, un piccolo e dolce calimero, che dalla vita ha avuto solo batoste, a partire dal patrigno, per finire con i bulli che lo picchiavano e prendevano di mira.
La sua unica "luce" e sicurezza era il suo migliore amico Jonathan, che per anni lo ha protetto e difeso dandogli affetto e calore.
Una sera Jamie decide di aprire il suo cuore al suo migliore amico confessandogli il suo amore ma Jonathan se ne va, lasciandolo solo e affranto.

Tre anni dopo, Jamie si trasferisce a Cripple Valley, una cittadina universitaria per poter finalmente riprendere gli studi; fa due lavori e vive in un'ostello, ma è determinato a farcela e rimettere in sesto la sua vita.
Non sappiamo nulla di quello che ha fatto nei tre anni precedenti, lo scopriremo man mano durante la lettura e mi ha toccato il cuore il modo in cui Jamie riesce a sopravvivere nonostante la solitudine e la mancanza di fiducia nel prossimo.

E' talmente abituato a considerarsi "difettato" e  ad essere allontanato e bullizzato, che rimane spiazzato di fronte a dei semplici gesti di gentilezza che gli rivolgono gli abitanti di Cripple Valley; piano piano inizia a fare timide amicizie, come con Kayne e prova anche a uscirci.

Però il pensiero di Jonathan è sempre lì, nella sua mente e nel suo cuore e non risce a lasciarlo andare.
 Poi un giorno Jonathan appare davanti a Jamie ed è proprio lui, in carne e ossa e Jamie si sente felice e arrabbiato al tempo stesso: come conciliare questi due sentimenti?

Alla fine mi tiro indietro. 
Guardo il ragazzo che ho di fronte: provo odio e amore al tempo stesso.
Come può essere?
Come è possibile provare due sentimenti così contrastanti nei confronti della stessa persona?
L'odio che sento non sarebbe mai potuto esistere se non in virtù dell'amore intenso e sconvolgente che ho sempre provato nei confronti di Jonathan.
Sono due metà della stessa entità.
Posso solo sperare di riuscire a scorporare la prima senza distruggere la seconda.

I due ragazzi hanno molto di cui parlare e chiarire, devono ricostruire il loro rapporto e vedere dove li porterà.
Mi ha incuriosito il personaggio di Sebastian, spero di saperne di più in futuro ^_^
Come dicevo all'inizio, è una storia di rinascita e seconde possibilità, raccontata in modo molto delicato e intenso e ancora una volta posso dire di apprezzare e amare lo stile narrativo di Cristina Bruni.